0

Dematerializzazione dei registri di cantina: la Sicilia finalmente nel gruppo di sperimentazione del Ministero delle Politiche Agricole LookOut prende parte alla sperimentazione

LookOut, associata AssoSoftware, è ad oggi l’unica azienda del sud Italia a partecipare alla fase di sperimentazione sul nuovo regime dei registri telematici, coordinata dal Mipaaf. Così come Conte Tasca d’Almerita è l’unica azienda siciliana ad avere aderito al progetto.

Con il decreto ministeriale Campolibero (n. 293 del 20/03/2015), il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ha introdotto nuove disposizioni per la tenuta dei registri vitivinicoli in forma dematerializzata. Il 30 giugno 2016 è la data ufficiale di entrata in vigore del nuovo regime di dematerializzazione dei registri di cantina, a cui tutte le aziende vitivinicole dovranno obbligatoriamente attenersi.

La dematerializzazione comporta l’abbandono dei registri di cantina cartacei e l’introduzione di un unico registro telematico, le cui movimentazioni dovranno essere comunicate esclusivamente in forma elettronica attraverso il SIAN (Sistema Informativo Agricolo nazionale).

Questo obbligherà le aziende del settore a dover aggiornare i propri sistemi e a dotarsi di un software ERP in grado di gestire tutte le operazioni, compresi produzione e imbottigliamento.

LookOut è già pronto e adeguato a gestire in forma integrata e automatizzata tutte le movimentazioni dei prodotti vitivinicoli e le varie fasi: ricevimento uve, vinificazione, imbottigliamento, commercializzazione, con un’esperienza quasi ventennale sull’intero processo produttivo.

I clienti LookOut possono già contare su una soluzione completa e perfettamente funzionante, e alla data di avvio del processo telematico, già ampiamente sperimentata.

Per informazioni inviare una mail a mazzola@lookoutweb.com

A proposito di dematerializzazione dei registri:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *